deutsch
english
francais
italiano
espanol
Photo
Accordi Illegali

14 ottobre 2005, AFXnews

L'ente antitrust del Portogallo multa Abbott e Bayer per accordi illegali sui prezzi

L'ente antitrust del Portogallo ha dichiarato di aver multato per un totale di 16 milioni di euro cinque ditte statunitensi e europee produttrici di medicinali per essersi accordate tra loro per fissare artificialmente i prezzi.

Secondo tale ente, le cinque ditte (Abbott Laboratories e Johnson & Johnson, Stati Uniti; Bayer AG, Germania; Menarini Diagnosticos, Italia; Pharmaceutica Quimica, Svizzera) hanno formato un cartello durante 36 procedimenti d'asta per le forniture a 22 ospedali in Portogallo. Secondo una dichiarazione delle autorità preposte al regolare funzionamento del procedimento d'asta, il fine delle compagnie era quello di "prevenire, limitare o alterare il processo di concorrenza attraverso un accordo sui prezzi".

Il documento aggiunge che Abbott Laboratories ha ricevuto la multa più alta, 6,8 milioni di euro, per 34 infrazioni mentre la Johnson & Johnson, che ha cooperato con l'autorità antitrust durante le indagini, ha ricevuto la multa minore e dovrà pagare 360.000 euro per 36 infrazioni. L'agenzia antitrust ha iniziato le indagini dopo che un ospedale pubblico di Coimbra, la terza maggiore città del Portogallo, ha denunciato che le 5 ditte avevano tutte fornito un'offerta con lo stesso prezzo per la stessa medicina.

Recenti casi di "cartelli" in cui è stata coinvolta la Bayer (in inglese):

La UE manda un "documento di obiezioni" nel corso dell'inchiesta sul "cartello" della gomma sintetica

Ex dirigenti della Bayer AG sotto accusa

Unità della Bayer dovrà pagare $33 milioni per l'accusa di accordi sui prezzi

Bayer dovrà pagare $66 milioni per l'accusa di accordi sui prezzi

La Commissione Europea multa cinque compagnie per il "cartello" dell'acido citrico

La Commissione Europea indaga ditte chimiche sospettate di accordi sui prezzi