deutsch
english
francais
italiano
espanol
Photo
44 case farmaceutiche denunciate

09/08/2004

New York: 44 case farmaceutiche denunciate, anche Novartis, Roche e Bayer

BERNA - Sono 44 le società farmaceutiche denunciate dalla città di New York per frode, pratiche commerciali sleali e arricchimento illecito. Tra queste vi sono Novartis, Roche e Serono, che però non forniscono ulteriori dettagli sulla vicenda. La denuncia è stata presentata il 4 agosto alla Corte distrettuale dal Dipartimento di giustizia della metropoli, ha confermato la Serono. Il portavoce di Novartis non ha invece voluto esprimersi su "un procedimento in corso".

La notizia, pubblicata dalla "NZZ am Sonntag", era già stata confermata ieri dalla Roche, ma il portavoce del gruppo basilese non ha voluto commentarla. Anche Serono non ha fornito ulteriori informazioni.

Secondo le autorità della Grande Mela, le ditte farmaceutiche avrebbero abusato dell'assicurazione statale Medicaid gonfiando i prezzi. In totale i danni causati da questa pratica ammonterebbero a diversi milioni di dollari.

Medicaid è un'assicurazione destinata a cittadini con difficoltà economiche. I costi relativi ai medicinali per queste persone sono coperti dalla città, dallo Stato e dal governo federale. L'azione giudiziaria dovrebbe permettere a New York di recuperare circa il 25 % dei "pagamenti eccessivi effettuati a nome dei cittadini della città".

La procedura giudiziaria per New York rappresenta una tappa supplementare nel controllo delle spese generate da Medicaid, indica un comunicato della metropoli di giovedì scorso. Nel 2003 i pagamenti per prodotti farmaceutici hanno superato i 2,3 miliardi di dollari (2,9 miliardi di franchi). Le spese legate a Medicaid rappresentano "più del 13 % del budget della città".

Oltre ai citati gruppi elvetici, nella lista delle società oggetto della denuncia vi sono anche le europee Sanofi e Bayer. Il leader del settore farmaceutico, la società statunitense Pfizer, non si trova invece tra i gruppi sospettati dalla Grande Mela.
TicinOnline: www.tio.ch/common_includes/pagine_comuni/articolo_interna.asp?idarticolo=177567&idtipo=2